Porrini Franco S.p.a.

Amore per la natura e passione per il cavallo

Sono queste le inclinazioni che guidano la Porrini Franco s.p.a. nella sua missione, quella di offrire ai cavalli tutto ciò che serve a garantire loro un autentico benessere e un’esuberante vitalità.
Le competenze accumulate in oltre cinquant’anni di esperienza e un entusiasmo sempre vivo hanno reso Porrini Franco s.p.a. leader nella distribuzione di foraggio per equini. I suoi prodotti contengono solo cereali della migliore qualità, raffinati secondo processi che ne trattengono le proprietà nutritive senza introdurvi alcun tipo di alterazione chimica.
Allo stesso modo le lettiere per cavalli di Porrini Franco s.p.a. non temono concorrenza, perché composte di legname del tutto naturale, privo di scarti di falegnameria trattati con componenti sintetiche dannose per la salute degli animali.
Così il cavallo riceve tutto ciò di cui ha bisogno per sentirsi bene. E lo dimostra dando il meglio di sé, nelle prestazioni agonistiche, così come in tutte le espressioni della sua straordinaria storia di amicizia con l’uomo.

Dagli anni '60 ai giorni nostri

Le vicende della Porrini Franco s.p.a. affondano le radici nel contesto ambientale e storico del territorio in cui è inserita. Lo scenario è quello di Casorate Sempione, paese del Varesotto immerso nella caratteristica brughiera lombarda, che per le ampie radure pianeggianti, i fitti boschi e il terreno argilloso rappresenta un ambiente ideale per la pratica dell’equitazione.
Gli amanti dei cavalli individuarono nel paese varesino una delle loro mete privilegiate fin dall’inizio del secolo scorso, quando Casorate Sempione poteva già vantarsi di un proprio ippodromo (denominato Bocconi), della pista S. Uberto adibita ai concorsi completi e di decine di scuderie. Nel paese venivano allevati cavalli da corsa di razza inglese, cavalli per la caccia alla volpe e cavalli da sella e a montarli erano spesso volti noti dell’equitazione e aristocratici. Persino Re Umberto I e la principessa Jolanda di Savoia furono catturati dal fascino di Casorate Sempione, dove giunsero per cavalcare nei boschi, mentre i loro ufficiali erano impegnati in gare di equitazione e attività di addestramento.

Negli anni ’60 Ilario Porrini intuì l’enorme potenzialità del territorio in cui viveva e decise, con intelligente lungimiranza, di sfruttarla a proprio favore, facendosi carico della richiesta, da parte delle scuderie locali, di nutrire i cavalli con mangime di ottimo livello. Ilario cominciò a commercializzare cereali interi, collaborando con nomi noti del settore come Ferruzzi, Sagnan, Moretti e Monfer. In breve tempo, la sua attività si consolidò fino a conquistare fama di assoluto prestigio. Ilario importava i cereali più pregiati da Francia, Spagna, Argentina e li rivendeva alle migliori scuderie lombarde, così come all’ippodromo di San Siro.
La felice intuizione di Ilario fu sviluppata dal figlio Franco, che, appena diciottenne, affiancò il padre nella sua attività. Il giovane, con un pizzico di coraggiosa audacia, decise di acquistare il primo camion cisterna, per offrire ai clienti un servizio maggiormente diversificato.
Ad imprimere ulteriori stimoli a quella che si configurava sempre più come un’affermata attività industriale fu l’incontro tra Franco e Giorgio Braghini, che con le sue abili doti di venditore ha contribuito a diffondere ulteriormente la fama dei mangimi Porrini sul territorio nazionale.

Nel frattempo, l’azienda si è attrezzata per offrire ai propri clienti una scelta sempre più vasta di prodotti, in modo da rispondere alle specifiche esigenze di ogni tipologia di cavallo. Nuovi macchinari per la fioccatura del cereale intero sono stati introdotti, mentre l’offerta si è aperta anche all’importazione di trucioli per lettiere, che attualmente rappresentano una delle proposte Porrini più apprezzate dal mercato.

Oggi l’impresa di Ilario è ancora gestita da Franco e dai suoi eredi, che con passione, intuito imprenditoriale e amore per i cavalli continuano a fare di Porrini un marchio di indiscussa qualità.

La qualità delle materie prime

Il prestigio dei mangimi Porrini, riconosciuto nell'intero mondo dell'equitazione, si deve ad una politica aziendale di estrema attenzione alla qualità delle materie prime. I cereali scelti per la composizione dei suoi prodotti provengono da coltivazioni selezionate e presentano precise caratteristiche.
La fondamentale proprietà di un cereale destinato ad essere introdotto nei sacchi di mangimi Porrini riguarda il suo peso specifico, di cui non vengono ammessi valori troppo bassi. Questo significa che vengono scartati tutti i fiocchi poveri di sostanza, mentre si acquistano solo i raccolti migliori, quelli che preservano tutte le loro specifiche proprietà nutritive. Per esempio, il peso specifico dell'avena commercializzata da Porrini supera quota 52, mentre il valore minimo previsto per l'orzo è di 65.
Inoltre, i fornitori di Porrini appartengono a cooperative agricole europee che praticano il controllo del seme, ovvero che selezionano, per la semina, solo i chicchi migliori, quelli provenienti dalle piante che hanno dato i raccolti più pregiati.
Infine, Porrini è certificata secondo la legge europea 183/2005 e garantisce, perciò, il pieno rispetto di tutte le norme igieniche in ogni fase della filiera produttiva.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Sarai sempre aggiornato sulle ultime novità, dei prodotti Porrini, potrai ricevere offerte personalizzate e conoscere in anteprima tutti gli eventi a cui parteciperemo.

Subscribed